Preparare il supporto per i rivestimenti per pavimenti

Non tutti i pavimenti sono pronti da posare un rivestimento senza aver'eseguito dei lavori preliminari. Alcuni non hanno uno strato isolante e i pavimenti sono troppo freddi o il pavimento è irregolare, ad esempio vecchie tavole o cemento grezzo. Elevazioni e crepe sono presto visibili in PVC, pronto parquet o sughero può rompersi alla spigolatura e la scanalatura e causano tappeti scivolanti o ondulati. Per questo motivo è necessario controllare e preparare con cura il supporto in modo da poter godere a lungo del nuovo pavimento.

 

Istruzoni

1.Controllo e pulizia del supporto

I lavori preliminari di base dipendono interamente dal tipo di supporto! Verificate innanzitutto lo stato del pavimento e la sua idoneità per il successivo rivestimento del pavimento. È importante sapere di che tipo di sottosuolo si tratta. Calcestruzzo, assi di legno, piastrelle in ceramica, pavimenti in pietra, pannelli di truciolato o massetti (cemento, gesso secco, asfalto mastice o massetti a flusso di anidride). Pulire sempre la superficie (scopa e paletta e/o panno umido) e, se necessario, passare l'aspirapolvere. Pennellare anche il massetto in cemento e calcestruzzo, sabbiare i vecchi strati di sabbia e il massetto a scorrimento in anidride. Se il pavimento è sufficientemente pulito, uniforme e portante, è già possibile posare il pavimento scelto. Questo può essere fatto di solito direttamente sul supporto o si può usare un fondo senza solventi in anticipo (ad es. su massetto e truciolare).

2.Distribuizione della pasta autolivellante per pavimenti

Prima di poter posare il pavimento è necessario livellare le superfici molto irregolari con autolivellanti. La massa di livellamento scelta dipende principalmente dall'altezza che si vuole livellare e dal tipo di pavimentazione. Mentre per la soffitta in calcestruzzo o cemento sono adatti i livellanti relativamente economici senza additivi speciali, per soffite in conglomerato bituminoso sono necessari quelli con additivi flessibili. Prestate sempre attenzione alle istruzioni del produttore.

Prima di iniziare il livellamento, preparate la superficie con un fondo ed effetto in profondità (abbinato alla massa livellante e possibilmente dello stesso produttore) e incollate una striscia isolante per bordi tutt'intorno.

Mescolare il livellante in un secchio (osservare le istruzioni del produttore) e versarlo sul pavimento secchio dopo secchio, preferibilmente dal bordo al centro della superficie. Quindi distribuire il composto in modo uniforme con una cazzuola. Solo quando il pavimento livellato è completamente asciutto è possibile posare il pavimento vero e proprio. Se non volete aspettare così a lungo, potete anche posare pannelli da costruzione o pannelli per l'installazione.

3. Livellare il sottofondo con pannelli livellanti a secco

A differenza di una pasta livellante fluida, il livellante rapido a secco é calpestabile immediatamente e il lavoro successivo può essere eseguito subito. I singoli pannelli del livellante a secco possono essere realizzati in diversi materiali, ad esempio OSB e truciolato, cartongesso, pannelli in fibra di gesso o cemento. In combinazione con il livellamento fluido, i pannelli a secco sono il metodo migliore per livellare un pavimento molto irregolare e richiedendo un'altezza di posa di qualche centimetro in più.

Per prima cosa incollate le strisce isolanti per bordi alla parete per tutta la circonferenza. Misurate anche il punto più alto del terreno, trasferite il livello dell'altezza alla parete e segnarlo in modo circonferenziale sulla base della parete. Poi stendete le lamelle di livellamento esattamente in orizzontale sul pavimento (se necessario su una pellicola come strato isolante contro l'umidità dal basso). Quindi applicate il materiale sfuso all'altezza appropriata e distribuitelo più o meno uniformemente sulla superficie. Utilizzando un righello lisciante, quindi rimuovere la superficie di questo riempimento lungo il righello di livellamento fino a quando la superficie è completamente piana e rimuovere i righelli di livellamento.

Ora sopra lo strato a secco posate il riempimento a secco su di questo. Stendete pannello per pannello (applicando l'adesivo PU pieghevole alle pieghe a gradino dei singoli pannelli), fila per fila, con giunti sfalsati. In questo modo questo massetto "galleggiante", che non è saldamente collegato al sottofondo, ottiene la sua stabilità. È possibile tagliare i pannelli a misura con il seghetto a mano.

Avvitate i singoli elementi nella zona della piega a gradino. I pannelli a secco possono ora essere rivestiti con il rivestimento finale del pavimento di vostra scelta subito dopo l'indurimento dell'adesivo.

Consigli

Sottofondo in laminato e parquet

Soprattutto sotto i pavimenti in laminato e parquet, sono importanti un adeguato isolamento termico e acustico da calpestio e la riduzione del rumore. I pannelli a secco con strati isolanti laminati offrono questo ulteriore isolamento termico o acustico da calpestio. In alternativa, la vostra BAUHAUS dispone di documenti speciali con le relative proprietà, che sono anche facili da installare.

 

Utensili + Materiale

  • Cazzuole
  • Righello lisciante
  • Cacciavite a batteria
  • Trapano e paletta di agitazione
  • Spazzola
  • Spazzola metallica
  • Pasta livellante fluida
  • Adesivo pieghevole in pu
  • Strisce isolanti per bordi come richiesto
  • Assi di puntamento
  • Badile
  • Rettificatrice
  • Viti per pareti a secco
  • Cazzuola in acciaio
  • Seghetto a funzione di taglio con azione oscillante
  • Pannelli di massetto a secco come richiesto
  • Riempimento a secco come richiesto
  • Livella

Prodotti raccomandati da BAUHAUS per questo progetto